Top Blogs di ricette

giovedì 18 maggio 2017

BISCOTTO GELATO CAFFÈ



Ingredienti per 10 - 12 porzioni
24 biscotti ATENE Doria
una tazzina di caffè amaro
gr. 60 zucchero
"   20 caffè solubile amaro(non zuccherato)
1 uovo
2 cubetti di panna fresca pastorizzata gr. 400
un pizzico di sale


Esecuzione con tm5 e m31

Inserire zucchero e caffè solubile e polverizzare 10 sec. Vel. 10
Inserire la farfalla, l'uovo e montare 20 sec. vel. 2 - 2,5
Unire la panna, un pizzico di sale e montare da vel. 2,5 a 3,5 per 4 o 5 minuti, controllate dal foro
e fermatevi appena vedete che è ben montato.
Nel frattempo sistemate i biscotti nello stampo o in più stampi, io uso quelli di alluminio e ricopro la base con carta forno, quindi spennellateli leggermente col caffè poi distribuite il gelato sui biscotti, ricoprite con altri biscotti che velocemente passerete col caffè nella parte interna.
Sistemate in congelatore per almeno 2 o 3 ore e prima di servire spolverizzate con zucchero a velo.




lunedì 20 febbraio 2017

PAN D'ARANCIA da ricettario bimby


Ho provato questa ricetta su suggerimento della Lully e la trovo eccezionalmente gradevole, veloce e per ogni occasione, vi metto per correttezza il link della bimbyna che ha inserito la ricetta https://www.ricettario-bimby.it/dessert-e-pralineria-ricette/il-pan-darancia-supervelocissimo-strabuono/

INGREDIENTI

1 arancia intera con buccia a pezzi
Gr. 350 di farina 00
".   150 di zucchero semolato
".   150 di zucchero di canna
".   125 di olio di riso
3 uova
Un pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci
Gr. 35 di cointreau o liquore all'arancia
Una spolverata di zucchero di canna prima di infornare

ESECUZIONE
Lavare bene un'arancia con buccia edibile, farla a tocchetti, inserirla nel boccale, unire tutti gli altri ingredienti e lavorare a vel. 5-6 per 10 secondi, riunire con la spatola e ripetere. L'impasto rimarrà abbastanza grumoso.
Infornare per 35-40 minuti a temperatura 170 gradi.

Vale la pena provarla

giovedì 13 ottobre 2016

RISOTTO VIOLA

Per bimby tm31 e tm5

INGREDIENTI per 5 o 6 persone, dipende da come mangiano

1 scalogno
1 carota gialla
1 carota viola
1 zucchina
gr. 40 olio evo
gr. 40 burro freddo di frigorifero
parmigiano a piacere
dado di carne o vegetale bimby 2 cucchiaini
battuto di nonna Gina, sotto vi metto il link
gr. 500 di riso Carnaroli di ottima qualità, io uso il (riso del  Vò)
lt. 1,5 di acqua bollente


ESECUZIONE
pulire e lavare le verdure, facciamole già a tocchetti di circa 2 centimetri
Inseriamo lo scalogna nel boccale e tritiamo 5 sec. Vel. 8, riuniamo con la spatola
Inseriamo l'olio nel boccale e rosoliamo 3 min. 120° o 100°(per m31) vel, 1
Inseriamo le verdure e tritiamo qualche secondo vel. 3 - 5, lasciandole a piccoli tocchetti, inseriamo il riso e tostiamo 4 min. 100° Vel. 1 ANTIORARIO
Uniamo l'acqua che avremo fatto scaldare sul fornello, il dado il battuto di nonna Gina, e con la spatola stacchiamo il riso dalla base del boccale, impostiamo la cottura 12 min. 100° Vel. Soft ANTIORARIO, a questo punto verificare la cottura e se serve, proseguire un paio di minuti, lasciamo il riso all'onda
Versiamo in una risottiera e mantechiamo con burro e parmigiano, serviamo subito.
Veramente di effetto ed eccellente al palato


Per il battuto di nonna Gina, che non può mancare nel nostro frigorifero vi rimando a questo link, grazie Chiara di averci fatto scoprire questa ricetta

http://www.ricettario-bimby.it/ricette-base-ricette/battuto-di-nonna-gina/8tn1mxqw-5bebd-761390-cfcd2-98f7eiti

CROSTATA SALATA


CROSTATA SALATA, sicuramente può diventare un jolly in cucina, cambiando le decorazioni stupiremo sempre i nostri ospiti, quindi libera interpretazione sui decori, la base è molto gustosa e facile
serve lo stampo furbo, sarebbe quello stampo da crostata che una volta cotto, capovolgi
la crostata

Ingredienti base torta

200 di farina 0
3 uova
125 gr. di latte
80 gr. olio di semi
1 cucchiaino di sale
80 gr. di parmigiano
1 bustina di lievito per salati

farcitura a piacere su questa base ho messo
1 confezione di formaggio spalmabili
un etto, forse più di tocchetti di gorgonzola morbido
qualche foglia di rucola, qualche oliva sott'olio delle mie
pomodorini tagliati a metà e incisi tipo fiore
bresaola arrotolata a rosellina

molto semplice e squisita, bella e dignitosissima anche quando ospitiamo

Preparazione base
grattugiare il parmigiano che avremo inserito a tocchetti, 10 sec. vel. 6 - 8
inserire tutti gli altri ingredienti e lavorare da vel. 3 a vela. 6 per 20  - 30 secondi, deve risultare una crema omogenea e ben impastata.
Imburrare ed infarinare lo stampo, infornare a 170° per 25 minuti, regolatevi con il vostro forno.

attendete un quarto d'ora per raffreddare un po' la base, capovolgete lo stampo e voilà, pronta da farcire.

CROSTATA SALATA


CROSTATA SALATA, sicuramente può diventare un jolly in cucina, cambiando le decorazioni stupiremo sempre i nostri ospiti, quindi libera interpretazione sui decori, la base è molto gustosa e facile
serve lo stampo furbo, sarebbe quello stampo da crostata che una volta cotto, capovolgi
la crostata

Ingredienti base torta

200 di farina 0
3 uova
125 gr. di latte
80 gr. olio di semi
1 cucchiaino di sale
80 gr. di parmigiano
1 bustina di lievito per salati

farcitura a piacere su questa base ho messo
1 confezione di formaggio spalmabili
un etto, forse più di tocchetti di gorgonzola morbido
qualche foglia di rucola, qualche oliva sott'olio delle mie
pomodorini tagliati a metà e incisi tipo fiore
bresaola arrotolata a rosellina

molto semplice e squisita, bella e dignitosissima anche quando ospitiamo

Preparazione base
grattugiare il parmigiano che avremo inserito a tocchetti, 10 sec. vel. 6 - 8
inserire tutti gli altri ingredienti e lavorare da vel. 3 a vela. 6 per 20  - 30 secondi, deve risultare una crema omogenea e ben impastata.
Imburrare ed infarinare lo stampo, infornare a 170° per 25 minuti, regolatevi con il vostro forno.

attendete un quarto d'ora per raffreddare un po' la base, capovolgete lo stampo e voilà, pronta da farcire.

giovedì 14 luglio 2016

Crema di ricotta al Mistrà



ingredienti per 6 tazzine o per 4 bicchierini medi:

 per la crema di ricotta:

  • 300 g di ricotta mista (pecora e vaccina)
  • 40 g di zucchero
  • 20 g di caffè freddo amaro
  • 10 g liquore all'anice
per la base:

  • 30 g biscotti tipo oro S...
  • 20 g gocce di cioccolato
  • 60 g caffè freddo amaro
procedimento:


mettere nel boccale la ricotta e lo zucchero: 20 sec vel 3, spatolare sul fondo ed aggiungere il liquore all'anice ed il caffè: 30 sec vel 4.
togliere la crema dal boccale, metterla in una ciotola, coprire con pellicola per alimenti  e mettere in frigo per un paio di ore ad insaporire.
sbriciolare i biscotti e mescolarli alle gocce di cioccolato,  distribuire nelle tazzine e bagnare con il caffè.

mettere la crema di ricotta in una sac a poche con la bocchetta stellata e distribuirla  nelle tazzine.
decorare con qualche goccia di cioccolato.
mantenere in frigo fino al momento di servire!!!!

NOTE:

il Mistrà è un liquore all'anice molto usato qui nelle Marche!!! noi lo usiamo per moltissime cose, è buonissimo nel caffè, nei dolci..........nella minestra!!! 

anche questa ricetta mi è stata donata da Sandra, l'ho trovata nel suo blog "Le padelle fan fracasso" e me ne sono innamorata subito!!
l'originale lo trovate QUI, vi consiglio di visitare questo  blog, non ve ne pentirete!!!

Zuppa inglese alle fragole




Ingredienti per 6 coppette:


per la crema

  • 500 g latte intero
  • 110 g zucchero
  • 50 g farina0
  • 4 tuorli
  • 1/2 baccello vaniglia
  • 5 g scorza di limone
per farcire

  • 350 g fragole
  • 30 g zucchero
  • succo di 1 limone
  • 6 savoiardi

procedimento:

lavare e tagliare le fragole a tocchetti, metterle in una ciotola e condirle con lo zucchero ed il succo di limone, riporre in frigo per un paio di ore.

preparare la crema:

inserire nel bimby il latte, 55 g di zucchero (la metà di quello previsto in ricetta), il baccello di vaniglia inciso a metà e la scorzetta di limone: 5 minuti 100°  antiorario velocità soft.
alla fine di questo tempo, aprire il boccale e togliere vaniglia e scorzetta di limone, poi aggiungere lo zucchero rimasto, la farina e i tuorli: 10 minuti 90° vel 3.
mettere la crema ottenuta in una ciotola a raffreddare, coprire con pellicola per alimenti in modo da non far creare la pellicina in superficie.

sistemare sul fondo delle coppette i savoiardi sbriciolati (un savoiardo per ogni coppetta), bagnare con il sughetto rilasciato dalle fragole, aggiungere un bel cucchiaio di fragole a pezzetti e per ultimo la crema fredda.
decorare con fragole tagliate a metà.
mettere in frigo per qualche ora prima di servire.

Note: ottima preparata il giorno prima



avevo bisogno di qualche ricetta fresca, senza cottura, così ho chiamato la mia vergara di fiducia, Sandra, che mi ha consigliato di scegliere dal suo blog fantastico "le padelle fan fracasso" ciò che volevo!!!
Da tempo collaboriamo e pasticciamo insieme e  ci divertiamo da matte!!!
qui la ricetta originale!!! 
grazie Sandra!!!

sabato 9 luglio 2016

Girelle di biscotti alla nutella dedicate a Cesare e Cristina -senza cottura-




ingredienti:

300 g di biscotti secchi
30 g di zucchero
110 g di latte 

crema gianduia del libro base o nutella...a volontà!!!

procedimento:

inserire nel boccale i biscotti e lo zucchero: 20 sec vel 7.
aggiungere il latte: 20 sec vel 5.
mettere il composto ottenuto sulla carta forno compattandolo un pochino con le mani, coprire con un altro foglio di carta forno e stendere con un matterello formando un  rettangolo di circa 1 cm di spessore.

spalmare la nutella 

poi aiutandosi con la carta forno sottostante arrotolare

incartare il rotolo con la carta forno, chiudere a mo di caramella e mettere in freezer per circa 1 ora.

trascorso questo tempo, togliere il rotolo dal freezer e tagliarlo a fette di circa 1 cm.


 le girelle sono pronte per essere gustate, spariranno in un attimo!!!

nota: tenetele in congelatore e fatene sempre una generosa scorta, creano dipendenza!!!

ricetta pescata nel web ed adattata al nostro caro bimby!!!







venerdì 19 febbraio 2016

COUS-COUS UN SUCCESSO






Sarà pure una moda, sarà che anche io l'ho scoperto per caso anni fa nei paesi arabi, poi in Sicilia nella zona di Trapani lo servono con la zuppa di pesce.  Diciamo che poi ti passa di mente, un giorno per caso lo compro nel settore bio km.zero e non nascondo che ha girato nella dispensa un bel po e per puro caso mi imbatto in una ricetta dove veniva servito con le cime di rapa, io avevo il broccolo ed è andata benone.

Cena della piscina, varietà di gusti e per accontentare tutti ho fatto una sfilata di preparazioni ma diciamo che sono rimasta molto soddisfatta anche di come abbiamo presentato il cous cous, ovviamente con la collaborazione delle invitate e amiche del corso.


Qui sopra le verdure sono le "erbe colte" si dice così qui da noi, sono le erbe selvatiche o spontanee, che si raccolgono nei campi poi vengono lessate in acqua, perché devono perdere un po' l'amaro, diciamo che c'è cicoria bietine malva papavero ecc.
Per il cous cous vi rimando alla ricetta di "broccoli e cous cous"


Versione con scampetti, conditi con trito-gratin(prezzemolo rosmarino aglio pane fresco e sale grosso) un filo di olio di oliva, e passati 10 minuti in forno.

In tavola carciofini sott'olio preparati in casa, le olive pure sono quelle sotto sale e poi messe in olio evo, abbiamo poi due vasetti di marmellata di cipolle rosse, tutte ricette che trovate nel blog.

Alla realizzazione hanno contribuito, il bimby, il forno, un grande tegame per lessare le verdure e la coreografia è stata curata dalla Sig.ra Gabriella che unitamente alle altre amiche hanno dato un tocco di classe alla cena.



lunedì 18 gennaio 2016

CASTAGNOLE o SCARCAFUSI DI MONIA


Sempre da Monia di Camerino ci manda questa squisitezza, io non ho mai avuto la soddisfazione di fare delle castagnole così, pertanto i miei complimenti.

Mi piace molto anche come scrive le proprie ricette notate la precisione e io adoro i ricettari scritti a mano, dopo tanta tecnologia mi piace molto ritornare al quaderno. Vi trascrivo sotto perché ho l'impressione che non si riesca a leggere bene


INGREDIENTI

GR. 200 farina "0"
gr. 50 zucchero
scorretta di limone grattugiata
gr. 40 margarina
2 uova
mezza bustina di lievito per dolci
2 cucchiai di mistrà Varnelli(liquore anice)

Per friggere abbondante olio di semi

Per la "panatura"

vermouth q.b.
alchermes q.b.
zucchero q.b.

ESECUZIONE

Ammorbidire la margarina nel boccale 2 min. 37° vel. 1, aggiungere lo zucchero, la scorza di limone grattugiata, la farina, il mistrà, uova e lievito(praticamente tutti gli ingredienti dell'impasto) 1 min. vel. 4.

Mettere l'impasto su di un piano e compattare, aggiungendo farina se necessario, in modo che risulti non appiccicoso ma comunque morbido, dividerlo in due parti uguali e formare due salsicciotti di circa 2 - 3 cm. di diametro. Tagliare tanti piccoli gnocchi della grandezza di una castagnola appunto.

Friggere subito in abbondante olio di semi.

Scolare su carta assorbente, mettere in tre ciotole lo zucchero, l'alchermes e il vermouth, quindi passare le castagnole prima nel vermouth poi nello zucchero per le castagnole bianche, passarle invece nell'alchermes poi nello zucchero per le castagnole rosse.

Buon appetito

Monia ti ringrazio per la chiarezza con cui racconti le ricette e per la collaborazione che ci dai e che ci darai in futuro.